Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Vita’ Category

rap sconnesso

Mi scappano nudi ermetismi

modellati in fumetti

da spruzzare. Si accalcano in aggettivi di fumo

senza soste

imbevute da narcotizzate fantasie;

palpo disordine disarmonico

collocato a silenzio stanco,

parassitario, ma eloquente.

D’altra parte questo ritmo

di [non] rap sconnesso

di sicuro trova parola

in logorroica tempestività fuggitiva.

Si dice  “cose da dire”

“pensieri da pensare”

“cibo da mangiare”

“vino da bere”

“coraggio da vivere –In amore-”:

stonato battito da cui risorgere

dissetandosi da semplice arte sofferente;

piccola vertigine da cui scendere

in modellante intarsio da lasciare.

 

Annunci

Read Full Post »

Madre

ho una mamma bellissima.
l’ho vista sempre così,
al di là delle vicissitudini scelte o volute
da lei stessa o da me.
gli anni passano.
si deformano, addolcendo persino le rughe
che le vedi crescere a distanza.
perché ci si separa da un giorno all’altro,
il cordone ombelicale separa i corpi,
ma non la genetica
che lascia sopravvivere il suo essere madre dentro te.
si allineano i fotogrammi
che vivi giorno per giorno con lei
[con la sua assenza viva].
e la bellezza resta senza convenzioni:
non esistono schemi nella tua intima parte di vita
che scegli di vivere.
la senti. le chiedi come sta,
le racconti minimamente di te
(te lo chiede distrattamente
perché TU la senti distratta
ma non è così,
e hai quell’imbarazzo di ascoltarla vicino
disegnandola come se uscisse fuori
dalla cornetta da un momento all’altro).
resta sempre bella.
più di una certa “Isabella Rossellini”,
figlia di una certa “Ingrid Bergman”…
non perché è più bella di una o dell’altra
conosciuta in tutto il globo
per “bellezza confezionata”…
semplicemente inizi a afferrare la sua estensione in te.
nel bene e nel male.
nella felicità e nella tristezza.
sono la somma
di come mi ha vista crescere
nel suo sogno più proibito.

Read Full Post »

La casa

IMG-20121202-WA0000

Ho una casa,
una casa meravigliosa
dove non occorre
sognare ad occhi aperti:
la mia vita
in questo spazio
lascia scorrere
il perfetto connubio
che esiste tra reale esistenza (interiore)
ed effimera apparenza (esterna-o esteriore).
L’interpretazione di chi vuol leggere
non si ferma a ciò che ho scritto soltanto “per…”

Read Full Post »

Pulisco come in un film muto,

servo , mi presto.

La folla pregevole intorno a me

si uccide elegantemente

per un filo d’erba più verde.

Nella stanza dei conti impazziti

dipingo con lo straccio

arcobaleni di profumi e di pulito.

Ma si chiude la persiana

di uno sguardo gentile

quando incrocio fibre raffinate

che saprebbe dare un sussurro

alla stessa aria che condividiamo.

Nessuna armonia di riconoscenza

in danza di correlati incroci naturali.

Read Full Post »

Is this love

tiz

    Ci sono sere in cui si vive
    di certezze quando sai
    di trovare al tuo fianco
    la persona che ti ha cresciuta
    anche all’età di 40 anni.
    Ci sono giorni in cui
    vivi di questa carezza
    “costante”
    anche se “tutto passa”
    perchè è indelebile
    il respiro di chi ami
    che odora tra i pori
    della tua pelle
    non infastidita di maturare.
    E’ sapore di miele
    odorante di simbiosi

anche tra le nostre diversità.

Read Full Post »

Perrone

Mi sdoccio da invane fantasie
laddove esperienza non conquista
parole diluite a realtà.
Qualche goccia di memoria
qui e la è concorrenza
di sleale faziosità.
Tutt’al più m’incontro
tra apostrofi di solfeggiate vanità
in cui linea di confine
si slega tra sogno e oggettività.
E’ questa, forse, vita bella,
dove schizzo incompiute vite
di serenità.

Read Full Post »

TRIESTE

trieste

Chiassosa e lunare
tra brandelli
di vento trascinante.
Solare e suggestiva
tra il chiarore della piazza
sull’acqua sussurrante.
Forte e fragile
le mura di città
dove la storia di ieri
non l’ha mai consumata.
Si sale, si scende
tra velati odori
di passi boschivi.
Silente e ridente
il chiasso
di occhi fugaci.
Ed io,
straniera quì,
lascio scorrere
la sua aria di arcobaleno,
tra l’amore
che mi ha suonato
il tuonante sillabare:
RESTA.

Read Full Post »

Older Posts »