Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘re-wind’ Category

TRIESTE

trieste

Chiassosa e lunare
tra brandelli
di vento trascinante.
Solare e suggestiva
tra il chiarore della piazza
sull’acqua sussurrante.
Forte e fragile
le mura di città
dove la storia di ieri
non l’ha mai consumata.
Si sale, si scende
tra velati odori
di passi boschivi.
Silente e ridente
il chiasso
di occhi fugaci.
Ed io,
straniera quì,
lascio scorrere
la sua aria di arcobaleno,
tra l’amore
che mi ha suonato
il tuonante sillabare:
RESTA.

Annunci

Read Full Post »

Nulla evapora al cospetto
delle lacrime che versiamo
da buoni e cattivi.

Si trova rifugio
in questa umida protezione
che ci lascia respirare senza ossigeno.

Tutto è raccolto nelle purificazione
di memorie che sanno raccontarci.

In assenza di nebbie nascoste
riveliamo eternità nelle carezze
delle nostre immortalità
tra le voci della pioggia
che cadranno dopo di noi.

Read Full Post »

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vivermi d’aria

in volo

in tesorieri

d’un noi

 

lati stemperati

occupati

da rumori…

 

 

echi d’un distratto

                dormiveglia

scricchiolii laterali

d’un giorno appeso

al mio ricordo d’una pergola

rigogliosa in fiore.

 

Non mi stritola

nessuna moina di mare

 

mi estraggo latente

dal colpo d’una mite foglia

                in purpureo germoglio…

 

Read Full Post »

SAPORE NATALE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(a Vacri, mio paese d’origine)

 

 

L’aria di casa mia

non ha alcunchè

di vistoso

tra foglie di querce

 

solo quadrifogli

nascosti parlanti

tra le memorie

delle stagioni secolari.

 

Sapori di rugiada

freschi decembrini

e aliti di pollini

tra espressioni coltivate

alle nascite d’alba

e di tramonti primaverili;

 

i rumori

dei trattori raccolgono

frutti ed erbe di fieno

in balli di quadri

pastellati fino al cielo.

 

E tra le infinite memorie

si spogliano gli affanni

dei lavori sui corpi

degli anni…

Mi trovo sola,

come in un sogno

davanti alla montagna

invalicabile, lontana,

innevata anche d’estate,

scruto scheletri

da lontano

tra gli avi delle presenze.

 

Olive spremute

in olio

sulla fetta di pane

provato con il bacio

d’amore sciolto

al sapore desiderato.

Distese dipinte

nel cuore dei miei ricordi

ancora oggi, adesso

vigila con il tocco

per non fuggire

dalle origini

a cui appartengo…

Read Full Post »

La politica

è una banca

di parole

e nozioni.

Chi si vende

con l’investimento

delle proprie frasi

(ripetute

e già sentite)

non paga interessi

di proprie spese.

E’ retribuito

con il sudore

di coloro

che sono “in rosso”

e di coloro

che percorrono

la strada

della indesiderata

bancarotta.

Read Full Post »

Come luce
(a nonna Lucia)

Sono nata dal niente
eppure toccavo
le linfe tra il ballo
dei suoi pensieri.

Son cresciuta dal buio
e se qualcuno
mi avesse reso più felice
ora…
vivrei forse nel limbo
senza mai averla ascoltata.

Ho parlato dal nulla
ma come ho potuto
elargire un così triste dire
tra mille affanni?

Son rinata dalle sue mani
e se fosse stata
più serena
le sue gioie
le avrei inarcate
tra i germogli
di piccoli semi
di girasole.

E se odoravo
il suo tatto di vita
sarei nata, cresciuta
avrei parlato, gridato
da lontano
dove ne percepisco
i suoi echi di storia.

Esplode l’incanto
ad una risposta
del perchè Io.

Read Full Post »


___________________________________________________________

Assolvo le mie lenzuola

da peccati giudiziari

esternando languidamente

un leggero appoggiarmi

a freccia di charme.

Irremovibile il mio arco

teso a candeggiare

il collo

d’una esotica carezza:

snellezza d’odore

camuffata dall’addio

d’un “arrivederci” ritornato….
___________________________________________________________

Read Full Post »

Older Posts »